PIANO DI PROTEZIONE

Museo di Leventina, Giornico

Data ultimo aggiornamento: 22 marzo 2021

Sommario

OBBIETTIVI GENERALI 2

PROTEZIONE DEL PERSONALE. 3

PROTEZIONE PER I VISITATORI 3

Misure igieniche. 3

Distanziamento. 4

Sala video. 4

Shop. 4

Cassa e biglietteria. 4Visite guidate – eventi – manifestazioni 5

OBBIETTIVI GENERALI

Il seguente piano di protezione individuale e riferito al Museo di Leventina e tiene conto delle caratteristiche e dei tratti specifici propri a questo museo (persone, oggetti, edifici).

Il piano di protezione si pone l’obiettivo di tutelare la salute dei collaboratori e del pubblico e di garantire all'interno del Museo il rispetto delle distanze necessarie tra le persone e delle misure igieniche.

Modifiche del Piano di protezione sono comunicate al personale dalla Direzione che si accerta dell'attuazione delle misure.

Il pubblico viene informato sulle misure adottate dal Museo per la protezione dalla COVID-19. I visitatori e le visitatrici, soprattutto se appartenenti ai gruppi più vulnerabili, sono resi attenti di prestare particolare attenzione alle norme relative all’igiene e alle distanze di sicurezza.

L’apertura dello shop all’interno del Museo di Leventina avviene nel rispetto delle norme in vigore per i negozi. Il Museo si attiene al proprio piano di protezione, che contempla anche misure volte a garantire costantemente la sicurezza della collezione e dell'edificio.

Questo piano di protezione sarà adeguato sulla base dei mutamenti della situazione generale o delle nuove disposizioni emanate dalle autorità.

Diana Tenconi

Direttrice del Museo di Leventina

PROTEZIONE DEL PERSONALE

  • Il personale del Museo di Leventina indossa sia all’interno dello stabile che nelle immediate vicinanze una mascherina di protezione e si lava o disinfetta le mani regolarmente. Le mascherine sono e i disinfettanti sono a disposizione all’interno del bancone dell’accoglienza a loro dedicati.
  • Il personale si attiene alla distanza di sicurezza tra le persone di almeno 1,5m. Anche le postazioni di lavoro devono seguire questa regola se non schermate.
  • Per proteggere il personale dai visitatori è posta una schermatura in plexiglas sul bancone dell’accoglienza.
  • Nella sala dell’accoglienza possono essere presenti al massimo 4 persone contemporaneamente tra queste non si conta il personale del Museo.
  • Il personale viene formato prima della sua prima entrata in servizio. Vengono svolti aggiornamenti e controlli sull’adozione delle misure di protezione.

PROTEZIONE PER I VISITATORI

Misure igieniche

  • In tutti gli spazi chiusi aperti al pubblico e nelle aree esterne del Museo è obbligatorio l'utilizzo della mascherina facciale. Sono esentati da questo obbligo i bambini fino al compimento dei 12 anni.
  • E messo a disposizione disinfettante nelle seguenti postazioni nei pressi delle quali ci sono possibilità di interazione con oggetti, schermi, installazioni o arredo:Sul supporto all’entrata del museo con la richiesta di disinfettare le mani prima di entrare al museoSul supporto all’uscita dei bagniIn ognuno dei due bagniSul supporto della sala dedicata all’”Identità collettiva” (1P)Sul supporto vicino alla “Leventina interattiva” (1P)Sul supporto all’entrata del secondo piano
  • Nei bagni è a disposizione del sapone liquido, salviette monouso in carta e cestini con coperchio.
  • La pulizia delle superfici con liquido disinfettante viene fatta dagli addetti all’accoglienza alla chiusura del museo.
  • Vengono disinfettate le seguenti superfici:
    • Maniglie della porta d’entrata al museo
    • Bancone dell’accoglienza (il piano dalla parte dei visitatori, quello della postazione del custode, tutti gli oggetti toccati dal custode o dai visitatori). La curatrice e la segretaria provvedono a mantenere disinfettate le proprie postazioni prima e dopo l’uso.
    • Totem RSI e iPad del PhotoBoot
    • Pulsanti dell’ascensore
    • Manopole dei lavandini e asse WC al PT
    • Maniglie delle porte dei WC al PT
    • Maniglia della porta delle scale
    • Corrimani delle scale
    • Maniglie delle porta d’entrata al 1P e 2P
    • Maniglie delle portine dell’armadio nella sala “Identità collettiva” al 1P
    • Tutti i pulsanti delle postazioni audio al 1P e al 2P
    • I due schemi interattivi al 1P (sala pastorizia e sala turismo)
    • La manopola e i pulsanti della “Leventina interattiva al 1P
    • Tavolo dello “Stammtisch” al 2P
  • Una volta a settimana vengono fatte le pulizie generali del museo dove l’addetta alle pulizie eseguirà nuovamente la disinfezione delle superfici sopra elencate.
  • Sono state chiuse e segnalate come inagibili le seguenti postazioni:
    • Stereoscopio al 1P

Distanziamento

  • La distanza di sicurezza minima fra due persone è di 1.5 m ed è stato definito un numero massimo di 48 visitatori che possono essere contemporaneamente presenti negli spazi aperti al pubblico.
  • È posizionato un pannello all’entrata del museo con le indicazioni del percorso per il pubblico all’interno dell’accoglienza per mantenere le distanze di sicurezza tra i visitatori.
  • Sono posizionati dei nastri nello spazio dell’accoglienza in modo da dividere il flusso in entrata da quello in uscita.
  • Sul pavimento dell’accoglienza sono posizionati gli adesivi per il distanziamento a 2m uno dall’altro.
  • Gli espositori dello shop dell’accoglienza sono stati riposizionati in modo da ridurre la possibilità che i visitatori si incrocino visitando lo shop.
  • Nelle sale sono posti i cartelli che indicano il numero massimo di persone che possono essere presenti in quello spazio. A causa degli spazi troppo ristretti, per le sale del 2 piano su questi pannelli è indicata la planimetria con il numero di persone massime per sala.

Sala video

  • Nella sala video sono posizionate le sedie  alla distanza 1,5m una dall’altra

Shop

  • Nello shop è a disposizione un disinfettante.

Cassa e biglietteria

  • Non vengono consegnati i biglietti d’entrata.
  • Sono stati rimossi tutti i volantini e dépliant pubblicitari.
  • Il denaro contante viene depositato sul bancone e non nelle mani dei visitatori. Viceversa, i custodi prendono il denaro senza toccare i visitatori attraverso la feritoia del pannello protettivo.
  • Dopo aver toccato il denaro il custode si disinfetta le mani.
  • I custodi informano della possibilità di scaricare le didascalie e i contenuti multimediali sullo smartphone personale dei visitatori attraverso i codici Qr posti nella mostra temporanea.
  • Dove non è possibile e per coloro che non utilizzano uno smartphone il custode consegna le schede plastificate della guida dopo averle disinfettate.

Visite guidate – eventi – manifestazioni

  • Le manifestazioni (visite guidate per gruppi a partire da 10 adulti, workshop, conferenze e vernissages) sono al momento proibite. È però possibile svolgere visite guidate con gruppi di bambini e/o giovani nati dopo il 2001 (compreso).

Per qualsiasi domanda, siete pregati di contattare la direttrice del Museo di Leventina, Diana Tenconi all’indirizzo e-mail: info@museodileventina.ch.